Loghi Istituzionali Comune di Roma Ministeri per i Beni e le Attività Culturali Casa delle Letterature

STEFANO ZECCHI

Philosopher

Stefano Zecchi

Participates at:

18 JUNE OBSESSION - Life on the run: the love of the temporary

Read: Ossessione. La vita in fuga: amore del temporaneo - Unpublished

Of: Stefano Zecchi

BIOGRAPHY

E' nato a Venezia il 18 febbraio 1945. E' stato allievo in Filosofia Teoretica di Enzo Paci - uno dei più autorevoli rappresentanti dell'esistenzialismo italiano, fondatore della rivista Aut-aut - con cui si laureò discutendo una tesi sul pensiero di Husserl. Dopo un periodo di specializzazione presso l'Archivio Husserl di Lovanio e di studio in alcune università tedesche, ha insegnato a Parigi e Calcutta e, una volta in Italia, a Verona e Padova prima di essere nominato, ancora molto giovane, Ordinario di Estetica all'Università Statale di Milano. Gli ambiti del suo studio e della sua ricerca scientifica comprendono: la fenomenologia di Husserl ed il suo sviluppo nel dibattito contemporaneo, la tradizione romantica tedesca legata alle nozioni di mito, simbolo, bellezza, cultura; il rapporto tra arte e scienza nel Settecento e Ottocento, la riflessione contemporanea sulle questioni legate alla decadenza della società occidentale, al nichilismo, alla tecnica e alla globalizzazione e infine il rapporto tra estetica e teologia. Ha acquisito notorietà presso il grande pubblico grazie alle sue numerose apparizioni televisive come opinionista in trasmissioni di successo.
Attento e sapiente osservatore dei cambiamenti culturali e sociali del nostro paese, riesce a rendere accessibile ai più la materia filosofica, senza banalizzarne il contenuto. Oggetto delle sue rifessioni, nelle opere teoretiche come nei suoi romanzi, è la bellezza, che, se posta al centro della nostra esistenza e della nostra educazione, può costituire l'argine, l'antidoto ai tanti orrori da cui è quotidianamente insidiata la nostra vita. Per questo motivo Zecchi è da sempre stato attento studioso dei mezzi di comunicazione, come la televisione: l'essenza dell'uomo è in "ciò che guarda". Compito dell'intellettuale, dunque, è rimanere in una sorta di rapporto di "sorveglianza attiva" nei confronti degli strumenti di comunicazione che rischiano di defraudare il pubblico della propria libertà critica e del proprio costitutivo bisogno di rapportarsi alla bellezza.
Zecchi ha ricevuto numerosi riconoscimenti per il suo lavoro, tra cui, nel 1996 il Premio Bancarella con Sensualità; nel 2001 il Premio Grinzane Hanbury per Fedeltà e nel 2008 il Premio Cimitile per la migliore opera di narrativa con Il figlio giusto. Collabora, in un continuo dialogo con i suoi lettori, con numerose riviste e quotidiani. Ha aderito in qualità di testimonial alla Campagna Giù le mani dai bambini contro la somministrazione disinvolta di psicofarmaci ai minori. Attualmente vive e insegna a Milano, città in cui è stato anche Assessore alla cultura.

BIBLIOGRAPHY

Fenomenologia dell'esperienza. Saggio su Husserl, La Nuova Italia, 1972
Utopia e speranza nel comunismo. La prospettiva di Ernst Bloch, Feltrinelli, 1974
La fenomenologia dopo Husserl nella cultura contemporanea 2 voll., La Nuova Italia, 1978
La fenomenologia, Loescher, 1983
La magia dei saggi, Jaca Book, 1984
La fondazione utopica dell'arte. Kant, Schiller, Schelling, Unicopli, 1984
Novalis, Unicopli, 1986
La bellezza, Bollati Boringhieri, 1990
Verso dove?, Tema Celeste, 1991
Sul Destino (a cura di), in "Estetica" 1991, con saggi di F.Volpi,D.Felken,G.Moretti,G.Gurisatti e M. Staglieno, Il Mulino, 1991
Estasi, Mondadori, 1993
Sillabario del nuovo millennio, Mondadori, 1995
Sensualità, Mondadori, 1995
Il brutto e il bello, Mondadori, 1996
L'artista armato. Contro i crimini della modernità, Mondadori, 1998
Capire l'arte, Mondadori, 2000
L'uomo è ciò che guarda. Televisione e popolo, Mondadori, 2005
Amata per caso, Mondadori, 2005
Le promesse della bellezza, Mondadori, 2006
Il figlio giusto. Romanzo di una maternità, Mondadori, 2007
In cammino con l'arte, Il Filo, 2009
Maria. Una storia italiana d'altri tempi, Corti di stampa del Corriere della Sera, 2009

partners Mercedes-Benz Roma Zetema BNL Unicredit Banca di Roma Monte dei Paschi di Siena