Loghi Istituzionali Comune di Roma Ministeri per i Beni e le Attività Culturali Casa delle Letterature

Il Festival

LETTERATURE, come sempre, offre al suo pubblico uno spazio di lettura e di ricognizione dei fenomeni culturali contemporanei, giovandosi della forza ormai acquisita da questa manifestazione di coinvolgere il pubblico in momenti di ascolto e di riflessione.
Il Festival alla Basilica di Massenzio, infatti, più che un evento, di cui pure conserva l'eco mediatica, è un palcoscenico sul quale gli autori invitati propongono direttamente a un vasto pubblico il frutto del loro pensiero. Il Festival di Massenzio non commenta, non introduce, non presenta i suoi ospiti: invita a condividere un'esperienza che appartiene al mondo della scrittura ma che ascoltiamo come un concerto, e seguiamo come un'opera teatrale.

Al centro di questa edizione sarà la cultura degli anni sessanta (con il suo insieme di pregi, difetti, ossessioni e caratteristiche), quel momento riassunto dalla felice formula di Fellini, che poi è divenuta una specie di sigla onnicomprensiva. Intitolando questa edizione del festival l'abbiamo semplicemente ribaltata, per ricominciare a leggere quel decennio con uno sguardo più fresco, anche se da così lontano, secondo la modalità più meditata e analitica dei filosofi e la rielaborazione immaginata dai narratori. "La Vita Dolce. Il ritmo del pensiero": partendo da questa lineare provocazione si snoderà un ideale percorso in dieci serate, una sorta di ritorno all'indietro per meglio procedere in avanti, come nel gioco dell'oca.

Quest'anno, dunque, accanto al consueto contributo degli scrittori si affiancherà quello dei filosofi, e di un economista. La presenza delle autrici è molto alta, a testimonianza del fatto che la forza e qualità del pensare femminile sono un dato irrinunciabile.

Come sempre i protagonisti di ogni appuntamento non saranno in dialogo tra loro, ma proporranno un loro testo inedito sul tema specifico della serata.

Come sempre i testi saranno letti dagli autori stessi e, quando gli autori sono stranieri, verranno tradotti sullo schermo durante la lettura.

La musica sarà presente in ogni serata, dal vivo con gruppi della scena contemporanea italiana quali GABIN - MARLENE KUNTZ - MEG ... e con DJ SET. Il programma definitivo delle presenze musicali di ogni serata è stato organizzato in collaborazione con IL CIRCOLO DEGLI ARTISTI di Roma e sarà reso noto nella prossima conferenza stampa.

Ideazione e direzione artistica: Maria Ida Gaeta Regia delle serate: Fabrizio Arcuri

partners Mercedes-Benz Roma Zetema BNL Unicredit Banca di Roma Monte dei Paschi di Siena